Un’Idea per Cosa Visitare in Abruzzo? La “Transiberiana d’Italia”


Cercando su Google “cosa visitare in abruzzo” vengono fuori risultati sorprendenti. Noi oggi vogliamo approfondirne uno: Il treno storico/turistico tra Sulmona e Carpinone detto anche “Transiberiana d’Italia”. Non ti parleremo quindi di argomenti già ben illustrati quali il Gran Sasso, il Parco Nazionale della Majella, dell’Orso Marsicano…..

Dicevamo…. Cercando idee per andare in giro nella Regione Verde d’Europa  vengono fuori risultati quali “Le 50 cose da fare in Abruzzo”, oppure “10 luoghi da non perdere” o ancora “10 posti magici in Abruzzo” (classifica stilata niente meno che da Skyscanner, sito web che si occupa di voli e viaggi in generale.

Ecco Allora la Nostra Idea su Cosa Visitare in Abruzzo :)

Foto di un grande appassionato dell'Abruzzo

Thomas Ashby, anche egli conosceva l’Abruzzo

Uno tra i famosi disegni di Edward Lear sui suoi viaggi in AbruzzoNello scorso articolo, che puoi trovare a questo link abbiamo visto alcune idee generali per girare la nostra regione e restarne incantati. L’Abruzzo è una terra che ha generato sempre un certo fascino sui suoi visitatori. Vediamo un momento su chi in particolare. Ti dice nulla Thomas Ashby? O ancora meglio Edward Lear?

Ebbene erano 2 illustri viaggiatori, vissuti a cavallo tra XIX e XX secolo il primo e nell’’800 il secondo. Entrambi affascinati da questa terra tanto da farle un regalo: Thomas Ashby ha raccolto una serie di scatti fotografici presi tra il 1901 e il 1923. Edward Lear invece, ha dedicato all’Abruzzo una raccolta di disegni (clicca sui loro nomi per leggere di più su Wikipedia).

Ma torniamo a noi: Il Treno Storico/Turistico…

È diventato un’attrazione si successo da quando nel 2012 le Ferrovie dello Stato hanno chiuso al trasporto transiberiana-quarto-santa-chiara-con-neve-altaviaggiatori la tratta tra Sulmona e Carpinone.Una tratta aperta nel 1897 per collegare Napoli con il centro dell’Italia. Non parliamo di un viaggio lunghissimo, tra Sulmona e Carpinone parliamo di 129 km in cui però il viaggiatore resta a bocca aperta per molti tratti. Un esempio? Il tratto che transita nella riserva di Quarto Santa Chiara, dentro la quale si trova la stazione di Palena. Ebbene, guarda la foto scattata questo inverno: non sembra un paesaggio tipicamente siberiano? Eppure siamo all’interno del Parco Nazionale della Majella……..

Ecco altri motivi per visitare l’Abruzzo attraverso i finestrini della Transiberiana d’Italia.

  1. Devi sapere che il nome “Transiberiana” dato alla linea viene anche dall’altezza delle stazioni. Una in particolare, la stazione di RivisondoliPescocostanzo risulta essere la seconda più “in quota” d’Italia, a 1268 mt. sul livello del mare, seconda solamente a quella del Brennero,
  2. I FILM …. anche i registi dei film “Straziami ma di baci saziami” con Nino Manfredi e lo stesso Adriano Celentano con il suo “Joan Lui” hanno subito il fascino dell’altipiano della stazione di Palena; infatti, scene di entrambi i film sono state girate in questi posti e sul treno.

E i numeri hanno registrato una crescita costante. Da quando hanno iniziato ad organizzare il treno in questione per i turisti anche l’organizzazione ha avuto modo di migliorare l’offerta. Nel 2012, anno di inizio, partivano non più di 2-4 treni l’anno; oggi viene offerta la possibilità di visitare i panorami mozzafiato ad una media di quasi un treno la settimana…. E ogni treno trasporta dai 200 ai 500 viaggiatori….

Niente male per una linea secondaria, non trovi? 😉

Transiberiana d'Italia

Transiberiana d’Italia

Guarda alcune immagini prese dal percorso, non ti fanno venire voglia di fare anche tu questo viaggio?

Noi del B&B Suite Salini abbiamo avuto il piacere di fare due chiacchiere con alcuni turisti della Transiberiana. Sai cosa abbiamo scoperto? Che per essere in orario alla stazione di Sulmona sono diversi i turisti che soggiornano nella città dei confetti e del poeta Ovidio, in b&b o hotel, il giorno prima del viaggio. Mentre ci sono autobus organizzati da diverse compagnie di diverse regioni italiane, che partono quando ancora non è giorno.

Cosa aggiungere a quello già detto? Che il treno “Transiberiana d’Abruzzo” ferma in alcune stazioni pre-Transiberiana-Palena-660x330-nevedeterminate dove il viaggiatore può sgranchirsi, fare delle gite a cavallo, visitare luoghi storici, assaggiare e portare a casa specialità locali che renderanno il viaggio ancora più “appetitoso”. Il tutto condito con atmosfere magiche, paesaggi ancora incantati e tanta musica popolare suonata dal vivo con strumenti tradizionali.

E tu? Che ne pensi come idea su cosa visitare in Abruzzo? Magari il tuo prossimo viaggio potrebbe essere sulla Transiberiana d’Italia 😉

A presto

B&B Suite Salini

La Tua Suite Privata a Sulmona